• Tattoo Giovanett

Tatuaggio: Quando si può andare al mare?

È possibile andare al mare dopo aver eseguito un tatuaggio? Quali sono le regole che bisogna seguire per evitare eventuali infezioni? Vediamo insieme alcuni consigli preziosi per poter andare al mare dopo aver effettuato un tattoo in completa sicurezza!


Quali sono gli aspetti più importanti che devi tenere a mente prima di recarti in spiaggia? L’acqua salata o la sabbia possono davvero danneggiare il tuo tatuaggio? Quali sono le protezioni migliori da applicare sopra la pelle trattata?

tattooed legs old school tattoo + ocean

Al giorno d’oggi i tatuaggi sono di grande tendenza ma l’estate può rappresentare un periodo molto delicato. Infatti, in questi mesi, è essenziale prendersi cura della pelle tatuata in modo da non rovinare il tuo tatuaggio! Vediamo insieme alcuni dei consigli più importanti da mettere in atto per andare al mare in completa tranquillità proteggendo la tua pelle al meglio….


Tatuaggi al mare: idrata la pelle


In generale, possiamo comunque affermare che i tatuaggi in estate possono essere presi in considerazione. Infatti, i tattoo possono guarire con più facilità perché la pelle guarisce più in fretta e risulta maggiormente arieggiata. Come prima cosa, è fondamentale mantenere la pelle sempre idratata e morbida. Ovviamente, tra tutte le stagioni, l’estate non è propriamente la più consigliata ma, come appena spiegato, ha anche diversi vantaggi.


Se vuoi tatuarti poco prima di andare al mare ti consigliamo di eseguire il tatuaggio 1 settimana o 10 giorni prima. Inoltre, se hai effettuato un tattoo poco prima di esporti al sole è fondamentale proteggerlo con creme solari caratterizzate da una protezione molto alta. La maggior parte delle volte, viene suggerita una crema a schermo totale per evitare che il tattoo possa rovinarsi sotto il sole.


Se, in caso contrario, hai effettuato il tuo tatuaggio nei mesi invernali, potrai optare per una protezione 50 e ricordarti di applicarla più volte durante l’esposizione. Anche se si tratta di tatuaggi vecchi è molto importante idratarli e proteggerli dal sole con protezioni alte. In questo modo eviterai che i tattoo si schiariscano e si rovinino con il passare del tempo. Schermare i raggi del sole è basilare per prevenire i segni del tempo e proteggere la tua pelle durante tutta la giornata.

tattooed woman doing yoga at the beach

Il tuo tatuaggio risulterà così sempre brillante e idratato!


Tatuaggio al mare: evita di fare il bagno


Un tatuaggio appena eseguito è particolarmente delicato! Si tratta di una vera e propria ferita aperta che potrebbe infettarsi da un momento all’altro. Ecco perché ti suggeriamo di evitare categoricamente di fare bagni (soprattutto in piscina) durante il primo giorno. Infatti, potresti seccare eccessivamente la pelle! Ovviamente, si tratta di una precauzione che dovrai mettere in atto nelle prime due settimane dopo la seduta. Successivamente, sono consentiti tutti i bagni ma ricordandoti di monitorare il tattoo. Infatti, fare un tuffo al lago o al mare può andare bene, l’importante è non farlo per un lungo tempo perché la pelle comincerebbe ad ammorbidirsi come una spugna.


Il primo giorno è molto importante evitare il contatto con acqua di mare o della piscina, infatti i batteri potrebbero aggredire la ferita del tatuaggio e causare brutte infezioni. Tra i posti che dovrai evitare troviamo anche le saune, infatti il vapore potrebbe rovinare i colori del tuo tattoo e ritardarne la guarigione. La sauna è da sconsigliare per 6 settimane. Perciò chi fa sauna regolarmente dovrà modificare le sue abitudini per qualche tempo.


Se proprio non riesci a fare a meno di fare il bagno in mare ti suggeriamo di sciacquarti molto bene una volta uscito dall’acqua. Dovrai lavarti con acqua dolce per eliminare qualsiasi residuo di salsedine. Successivamente, ti consigliamo di applicare una crema protettiva a schermo totale, in modo da evitare di rovinare il tattoo.


Tattoo al mare: attento alla sabbia!


La sabbia è sicuramente una grande nemica dei tatuaggi appena eseguiti ed in via di guarigione. Infatti, quest’ultima oltre ad essere molto sporca potrebbe rallentare il processo di guarigione del tuo tattoo provocando delle infezioni. Ecco perché ti consigliamo di proteggere l’area tatuata con un indumento o con una bandana.


È molto importante che tu ti tenga alla larga dalla sabbia per almeno la prima settimana post seduta. La pelle in via di guarigione dev’essere caratterizzata da un livello di igiene molto alto per prevenire qualsiasi problematica.


Ovviamente, non è obbligatorio tenere il tattoo coperto da pellicole. Se vi è un caldo eccessivo è essenziale che la tua pelle possa respirare senza ostruzioni. Ecco perché può essere utile utilizzare una maglietta per evitare i raggi diretti o, in alternativa, proteggerti con l’ombrellone!

726 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti